202012.18
0

TRASFERITE DUE DOCENTI CATANESI IMMOBILIZZATE

DUE DOCENTI IMMOBBILIZZATE RIENTRANO A CATANIA
Non ci poteva essere migliore regalo di natale da parte dello studio legale La Cava che porta a casa due nuove vittorie e due docenti catanesi ottengono il trasferimento .
Con due sentenze del mese di dicembre ( leggi qui) il Tribunale di Catania ha accolto i ricorsi depositati dallo studio legale La Cava che hanno riguardato docenti rispettivamente l’una proveniente dalla graduatorie ad esaurimento assunta a tempo indeterminato in data 1.9.2014 e attualmente in servizio presso l’Istituto Comprensivo M. Purrello, S. Gregorio;
La stessa aveva partecipato alla mobilità interprovinciale indetta con ordinanza ministeriale n. 241 del 8.4.2016 presentando domanda di trasferimento interprovinciale per la scuola primaria e collocandosi, quale docente assunta ante 2014/2015, nella c.d fase B1 con priorità rispetto alle successive fasi B2, B 3 , C e D;
La stessa nonostante avesse ottenuto punteggio di 48 oltre a 6 punti per il ricongiungimento non
aveva ottenuto il chiesto trasferimento nell’ambito preferito, quello della Regione Sicilia
0010,09, provincia di Catania e ciò in ragione tra l’altro della precedenza illegittimamente
accordata ai soggetti idonei al concorso a cattedra del 2012.
L’altra docente invece nella procedura di mobilità in esame, era titolare di punti 44, cui andavano aggiunti ulteriori punti 6 per il comune di ricongiungimento familiare e risultavano movimentati all’interno della stessa provincia di Catania (su ambiti indicati dalla ricorrente in domanda) numerosi docenti in fase B3 (idonei del concorso 2012), sebbene titolari di un punteggio inferiore a quello della ricorrente (cfr. “Elenco dei trasferimenti e passaggi del personale docente di ruolo”, scuola primaria- A.S. 2016/2017.
Ebbene i giudici del Tribunale di Catania hanno statuito che ” In tale fase di mobilità la riserva accordata agli idonei del concorso del 2012 risulta irragionevole rispetto all’anzianità lavorativa e anagrafica dei soggetti coinvolti e non trova ragioni né di merito (molti degli iscritti alle GAE sono soggetti risultati tra gli idonei a precedenti concorsi per titoli ed esami, a sottacere dell’esperienza di docenza pratica acquisita merce le numerose supplenze) né legate al principio del pubblico concorso di cui all’art. 97 Cost. (non si tratta comunque, neanche per gli iscritti nelle GM del 2012, di soggetti che hanno superato il concorso pubblico, ossia che hanno avuto accesso al ruolo della pubblica amministrazione tramite l’ordinaria modalità prevista dal costituente, ma di soggetti che reputati idonei ed assunti per mero scorrimento della relativa graduatoria). La suddetta riserva, come osservato nei precedenti di merito già citati, non poi trova nessun appiglio nel dettame legislativo”.
L’avvocato La Cava ha ottenuto i maggiori successi in materia di trasferimenti e consiglia a tutti i docenti immobilizzati ASSUNTI ANTE 2014 O 2015 DA GAE di proporre ENTRO E NON OLTRE IL 30.1.2021 ricorso finalizzato ad ottenere il chiesto trasferimento interprovinciale avverso la mobilità 2016/017;
Per aderire occorre inoltrare via mail ed in formato pdf la seguente documentazione:
1. contratto di immissione in ruolo;
2. cedolino;
3 domanda di mobilità 2016;
4. lettera di notifica;
5. bollettino dei trasferimenti 2016/017;
Per maggiori informazioni contattare lo studio allo 090 346288